OUVRAGE

                                                                                    

ITA

Ouvrage mira ad offrire una piccola finestra panoramica sul mondo dei libri d’artista, aprendo una parentesi sulla scena editoriale odierna.
In mostra verranno presentati più di 70 libri, selezionati da Magali Avezouz fondatrice del progetto Archipelago, per la loro ricerca visiva e per il modo in cui questa viene espressa in forma di libro. I lavori ci parlano di estetica, sociologia ed anche di politica, ma attraverso il mezzo fotografico, talvolta sotto forma di astrazione, talvolta con una riflessione sul controllo dell’immagine. Passando per la scelta del formato, il trattamento delle immagini e la l’articolazione testuale, questi artisti esplorano le diverse possibilità offerte dal libro, inteso come forma d’arte. Tutti i libri sono stati prodotti e selezionati negli ultimi mesi, alcuni di questi sono autoprodotti o provengono da piccole case editrici, altri sono ancora in forma di dummies. La selezione parte da 20 paesi tra cui: Brasile, egitto, giappone, e russia e coinvolge progetti editoriali innovativi da tutta europa come Sudario, Harpun Verlag e Highchair Editions.

In occasione della mostra, l’ artista Uruguaiana, Lalu Delbracio, presenterà Hunger una performance che esplora il sentimento amoroso gettandosi nella folle sensazione di amare così tanto qualcuno da volerlo mangiare. L’ artista partirà da un’installazione di immagini over-size, che nel corso della performance verranno mutilate fino alla loro inevitabile scomparsa. Il materiale strappato rimanente verrà raccolto in una serie di libri unici che potranno essere acquistati. Ogni libro funzionerà come un pezzo di installazione La performance è stata resa possibile grazie allo sponsor tecnico Fedrigoni.  Qui una breve intervista a Lalu Delbracio, con un estratto della performance



























a view of the performance Hunger by Lalu Delbracio



ENG

Ouvrage
aims to give a comprehensive overview of the dynamic artist books and publishing scene today. The show brings together 70 books and a performance by Lalu Delbracio. They have been selected by Magali Avezouz, founder of Archipelago project, for their interesting approach to the idea of the image and for the way this is articulated in the form of the book. The works deal with aesthetical, sociological and political issues related to photography such as abstraction, image privacy and politics of representation. Through the choice of format, the treatment of images and their articulation via texts, these artists explore the many possibilities offered by the book as an art form. Produced and selected over recent months, some are self-published, some from small publishers, and some still in dummy form. 

In the frame of the exhibition, Uruguayan artist Lalu Delbracio will present Hunger a performance that explores the feeling of loving someone so much you want to eat them. The artist enters an installation of over-sized images, tears and reshuffle the installation until its inevitable disappearance. The remaining torn material is collated into a series of unique books that can be purchased. Each book works like a piece of the installation.






OCTOBER 15TH - OCTOBER 29TH 2016

CURATED BY ARCHIPELAGO